Puglia: urla, schiaffi, strattonamenti e parolacce rivolti a bambini di un asilo. Indagata e sospesa maestra violenta

Ancora una maestra aggressiva e violenta nei confronti di piccoli bambini. Urla, schiaffi, strattonamenti, parolacce e tanto altro, questo era il modo di trattenere i bambini, poco più di tre anni di età, che una maestra 60enne adottava in una scuola materna di San Michele Salentino, un piccolo comune di circa 6.000 abitanti in provincia di Brindisi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La triste vicenda è venuta allo scoperto in seguito alla  denuncia, presentata lo scorso marzo, dai genitori di un bimbo di 3 anni. La madre del piccolo aveva dichiarato ai Carabinieri di Brindisi  che, in una circostanza, il figlio era tornato da scuola con dei lividi sul braccio sinistro, causatogli dalla maestra in questione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In seguito a questo episodio, i genitori hanno pensato di inserire nello zainetto del figlio uno smartphone con funzione di registrazione. Dalla registrazione infatti si potè appurare che la maestra  aveva ripreso il bambino in maniera aggressiva e per giunta lo aveva preso a schiaffi. Nella registrazione si udiva il pianto disperato del bambino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La donna è indagata ed è stata sospesa per nove mesi dall’insegnamento in esecuzione di una misura interdittiva disposta dal gip Stefania De Angelsi su richiesta del pm Paola Palumbo di Brindisi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -