Bari: bambina colpita da Seu, Carabinieri indagano su possibili alimenti contaminati

Anche nell’estate del 2019 si segnala un nuovo caso di Seu constatato nel territorio del capoluogo pugliese:

- Prosegue dopo la pubblicità -

così come segnalano molteplici fonti giornalistiche telematiche online (i cui link ad articoli giornalistici condividiamo qui sotto), infatti, una bambina di 13 mesi originaria di Bitonto è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. La bambina sarebbe attualmente in gravi condizioni. Di questa sindrome occorre ricordare che:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La sindrome emolitico-uremica, abbreviata in SEU o HUS (dall’inglese Hemolytic-Uremic Syndrome) è una sindrome caratterizzata dall’associazione di manifestazioni patologiche a carico del sangue e dei reni, quali l’anemia emolitica, la trombocitopenia (anche detta piastrinopenia) e l’insufficienza renale acuta. Insieme alla porpora trombotica trombocitopenica, patologia con la quale condivide molte caratteristiche patogenetiche e le stesse lesioni microscopiche, rientra nel gruppo delle microangiopatie trombotiche. La cosiddetta “forma tipica” della malattia, che costituisce circa il 90% dei casi, è associata a infezioni gastrointestinali. Tra i microorganismi più frequentemente coinvolti vi sono batteri come Escherichia coli e Shigella dysenteriae, accomunati dalla capacità di provocare, tramite particolari tossine, un danno endoteliale (principalmente a livello del glomerulo) e un’attivazione piastrinica (con successivo consumo). Così come riportato da un articolo giornalistico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

I Carabinieri del Comando carabinieri per la tutela della salute
(Nas) starebbero conducendo delle indagini per tentare di risalire all’origine della malattia infettiva. Al setaccio sarebbero alcune tipologie di prodotti alimentari distribuiti in zona. I link alle fonti giornalistiche:

- Prosegue dopo la pubblicità -

-Fonte1
-Fonte2
-Fonte 3
Vogliamo inoltre condividere questo servizio giornalistico diffuso su YouTube dall’emittente Telesveva:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -