Puglia: spedizione punitiva per pestare l’amante della moglie di un pregiudicato, è accaduto nel brindisino

E’ stato pestato con calci, pugni e schiaffi al volto perché accusato di frequentare la moglie di un loro parente pregiudicato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

è la disavventura avvenuta ai danni di un giovane brindisino, pestato anche con l’ausilio di un bastone da alcuni parenti di un uomo attualmente in carcere. Stando alla ricostruzione diffusa anche da alcune fonti giornalistiche, infatti, sembrerebbe che madre e figli del detenuto abbiano organizzato una vera e propria “spedizione punitiva” per colpire l’uomo, considerato l’amante della moglie del loro parente. A seguito dell’aggressione – avvenuta lo scorso 3 agosto – è intervenuta la Polizia di Stato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

I due aggressori uomini sono stati arrestati e condotti in carcere, la donna è stata invece sottoposta agli arresti domiciliari. I tre sono stati arrestati in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Brindisi su richiesta della Procura. Stando a quanto emerso dalle indagini, dopo il pestaggio, compiuto il 3 agosto scorso, la vittima subì anche la rapina dell’autovettura e dei suoi effetti personali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La notizia è stata segnalata alla nostra redazione (a tal proposito, ricordiamo ancora una volta che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp di Brindisi e Provincia per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com).

- Prosegue dopo la pubblicità -