Fuochi d’artificio abusivi a Bari: disagi per residenti ed animali – video

“Sig. Sindaco, mi può spiegare come sia possibile che nel 2019 sia ancora permesso ai classici delinquenti di quartiere di fare tutto questo nonostante le svariate segnalazioni alla polizia locale? Attendo risposta che ahimè manca da anni ormai” – con questo messaggio diffuso nella sezione “community” della pagina Facebook del Sindaco di Bari, Antonio Decaro, un cittadino ha voluto diffondere un breve ma significativo filmato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

nel video è documentata l’esplosione abusiva di fuochi d’artificio, che certamente ha causato disagi per i residenti e anche per gli animali (nel filmato è possibile udire un cane che abbaia). Forse non tutti ricordano che, oltre a sprigionare sostanze tossiche nell’aria, i fuochi d’artificio possono causare paura e persino la morte sia negli animali domestici che in quelli selvatici. A questo si aggiungono disturbo alla quiete pubblica e rischi fisici per l’abitato. Il video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sig. Sindaco, mi può spiegare come sia possibile che nel 2019 sia ancora permesso ai classici delinquenti di quartiere di fare tutto questo nonostante le svariate segnalazioni alla polizia locale? Attendo risposta che ahimè manca da anni ormai.

Pubblicato da Giuseppe Gesuita su Giovedì 12 settembre 2019

Con questa segnalazione, auspichiamo che le forze dell’ordine possano intervenire per contrastare questo vergognoso fenomeno – ancora troppo radicato nella nostra nazione – che non porta benefici alla comunità se non disagi e potenziali danni.  Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -