Servizio igiene urbana Bisceglie, opposizioni chiedono accesso agli atti per verificare trasparenza gara d’appalto

Nella foto: il consigliere comunale di opposizione Enzo Amendolagine (M5S Bisceglie)

I consiglieri di opposizione Enzo Amendolagine, Franco Napoletano, Enrico Capurso, Francesco Spina, Alfonso Russo hanno presentato il 17 settembre scorso un’istanza di accesso agli atti relativa alla procedura di affidamento della gara ponte per il servizio di igiene urbana:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Le opposizioni vogliono vederci chiaro rispetto al corretto svolgimento delle fasi di aggiudicazione dell’appalto. Al momento non è dato conoscere, a scapito della trasparenza amministrativa tanto decantata – e poco praticata – dalla giunta della Svolta, ad esempio quanti siano stati i soggetti partecipanti alla gara e il dettaglio dell’offerta tecnica ed economica che hanno portato all’aggiudicazione della stessa.
Pertanto i consiglieri hanno richiesto di poter accedere ai verbali delle sedute della commissione di valutazione delle offerte, nonché alle offerte dell’aggiudicataria che risulta essere il RTI Energetika Ambiente – Pianeta Ambiente. Le opposizioni vogliono con quest’azione approfondire il corretto espletamento delle procedure di gara , ai sensi del Codice degli Appalti (dlgs 50/2016), e constatare se l’aggiudicataria possieda i requisiti di aggiudicazione previsti dalla legge (ad esempio l’iscrizione di entrambe le componenti il RTI nella White-List antimafia delle rispettive Prefetture delle province in cui hanno sede legale)” – dichiarano i promotori dell’iniziativa attraverso un comunicato stampa congiunto.

- Prosegue dopo la pubblicità -