Lecce: lancio di bottiglie e pietre e colpi di bastoni sul taxi che trasporta tifosi della Roma: arrestato 22enne

Poco prima dell’inizio dell’incontro di calcio Lecce-Roma, gara valevole per il campionato di serie A, disputatosi nel pomeriggio di domenica 29 settembre scorso presso lo stadio comunale “E. Giardiniero” di Lecce, è stato tratto in arresto per lancio di materiale pericoloso, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale aggravata, E.L., di anni 22, della provincia di Brindisi, ultra del Lecce.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In particolare, verso le ore 14:15, un gruppo formato da un centinaio di ultrà del Lecce, la maggior parte travisati, si sono radunati nei pressi della rotatoria posta sulla SP.364 (Lecce-San Cataldo) all’incrocio con via Carlo Leo, in quel momento gremita di spettatori che affluivano verso lo stadio, tra cui anche famiglie con bambini, dove hanno dato l’assalto, danneggiandolo, ad un taxi, proveniente da via Roma, su cui erano a bordo 6 (sei) tifosi romanisti. L’aggressione, che non ha fatto registrare feriti, è avvenuta con il lancio di bottiglie di vetro e pietre scagliate contro il veicolo, nonché con bastoni con cui hanno colpito la carrozzeria, unica parte a riportare danni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

È in tale contesto che è maturato l’arresto del giovane che, nella circostanza, è stato direttamente visto dal personale DIGOS della Questura di Lecce mentre partecipava all’azione e, successivamente, raccogliere una bottiglia di vetro da terra e scagliarla contro gli agenti intervenuti. Per lui è stata, altresì, avviata la procedura per l’irrogazione del provvedimento DASPO. Sono in corso ulteriori indagini, con il vaglio anche di numerosi filmati acquisiti nell’occorso, al fine di identificare gli altri assalitori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -