Puglia: dal 4 al 6 ottobre a Castellana arriva Salus – La Cultura della Salute tra scienza, cibo e movimento

Dal 4 al 6 ottobre l’evento organizzato dall’Irccs de Bellis, tra ricerca e stili di vita. Prevede focus scientifici, showcooking salutistici di chef stellati, prove aperte di attività motorie, laboratori food per bambini. E gran finale con la Camminata della Salute, a cui l’anno scorso parteciparono 1.200 persone. Venerdì l’apertura con il presidente della Regione Michele Emiliano.  Si chiama Salus – La Cultura della Salute e per tre giorni, da venerdì 4 a domenica 6 ottobre, concentrerà a Castellana eventi all’insegna del binomio alimentazione e movimento. In programma focus scientifici, showcooking salutistici di chef stellati, prove aperte di attività motorie, laboratori food per bambini. E gran finale con la Camminata della Salute.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A organizzare il tutto è l’Irccs de Belis, con i patrocini di Ministero della Salute, Regione Puglia – Apulian LifeStyle, Comune di Castellana, Associazione Italiana Celiachia (Aic) e Grotte di Castellana. “Questa prima edizione di Salus – spiega il direttore scientifico dell’Irccs, Gianluigi Giannelli – parte dagli aggiornamenti scientifici sugli aspetti nutrizionali legati a patologie e prevenzione, ossia il cuore della ricerca dell’Istituto, nonché da anni di studi sugli abitanti locali. A ciò si uniscono gli aspetti divulgativi sui corretti stili di vita, in particolare cibo e attività motoria. Ed ecco quindi l’idea da un lato di invitare chef stellati a parlare dei nostri ingredienti tipici e a cucinarli in pubblico; dall’altro di promuovere prove aperte guidate di varie attività fisiche, fino a chiudere con la terza edizione della Camminata della Salute, che l’anno scorso radunò circa 1.200 persone. Insomma, Salus si pone come nuovo tassello sulla strada del riconoscimento di Castellana come Città della Salute”.  A far da riscontro, la sintesi del programma (tutti i dettagli su bit.ly/2nM7JY5).

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Venerdì 4 ottobre: Apertura alle ore 9 al Park Hotel La Grave con l’intervento, fra gli altri, del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo, del sindaco Francesco De Ruvo e, per il Ministero, del Direttore generale Ricerca e Innovazione in sanità Giovanni Leonardi.

A seguire, le esperienze di biologi nutrizionisti, dietisti, ristoratori, esperti food, giornalisti scientifici si susseguiranno in due sessioni di lavoro. La prima, al mattino, su “Alimentazione e Salute”, con la presentazione di Gianluigi Giannelli del progetto Salus e la lectio magistralis di Maria Gabriella Caruso, dirigente medico del de Bellis, su “Evoluzione della dieta mediterranea”; a chiudere, la tavola rotonda “La Puglia e il caso Castella Grotte”: qui, dalla voce di vari esperti emergerà come la dieta locale incentrata su legumi, verdure e frutta secca, si pone come valide alternativa ad esempio al consumo di pesce (come si sta evincendo da ricerche e pubblicazioni in corso al de Bellis).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Seconda sessione dalle 14.30 su “La cucina salutistica pugliese”: si parlerà di pesce, di spezie e dessert salutistici, di erbe spontanee e biodiversità – anche con gli showcooking degli chef stellati Angelo Sabatelli, Domingo Schingaro, Antonio Zaccardi e Angelica Giannuzzi, accompagnati da biologi nutrizionisti – arrivando a un focus sulla dieta castellanese, fra erbe, semole e legumi (con annesse degustazioni). In altra sala, in parallelo per i più piccoli (dalle 9.30-11.30 e dalle 16.30-18.30), laboratori di cucina per bambini con Rossanina Del Santo (Maga Merletta) e la biologa nutrizionista Rosa Reddavide.

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Sabato 5 ottobre, ci si sposta al Museo delle Grotte e il binario si sdoppia: da un lato l’attività motoria, dall’altro quella scientifica. Per la prima, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 “La palestra della salute”: sul piazzale delle Grotte aree informative e prove aperte dei vari tipi di attività fisica (aerobica, anaerobica, combinata) sotto la guida di esperti.

In parallelo le sessioni di studio (con crediti ECM per tutte le professioni sanitarie): dalle ore 10 si parlerà dei disturbi legati al glutine – tra i relatori, anche il direttore del Dipartimento regionale Promozione della Salute, Vito Montanaro, il presidente Confindustria Bari-Bat Sergio Fontana e il presidente Aic Puglia Michele Calabrese – mentre dalle 14.30 a tener banco sarà l’obesità, di cui discuteranno, tra gli altri, il direttore Aress Giovanni Gorgoni e il presidente dell’Ordine dei Medici Filippo Anelli. Chiusura alle 20 col concerto gratuito della Rimbamband al piazzale del centro congressi del de Bellis.

  • Domenica 6 gran finale al piazzale delle Grotte con “Camminiamo per la Salute” (iscrizioni anche in loco) con partenza alle 10.30 per una camminata non agonistica su strada, aperta a tutti, sulla distanza dei 9 km. L’iniziativa – che l’anno scorso radunò circa 1.200 partecipanti – prevede una sosta per l’inaugurazione del rinnovato “Percorso panoramico di Genna” sottoposto a restyling comunale, con itinerari wellness multilingua studiati dal de Bellis. Chiusura alle ore 13.

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -