Cittadini pugliesi non si arrendono: “aiutateci a bloccare il 5G, non siamo cavie” – video

Nonostante sia di poche ore la notizia della bocciatura della mozione della deputata Sara Cunial (Gruppo Misto) per il blocco delle sperimentazioni della tecnologia 5G nell’intero territorio nazionale, a Bari alcuni cittadini non si danno per vinti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

anche nel capoluogo pugliese, la politica si è dimostrata in maggioranza a favore di questa tecnologia. Lo scorso 8 ottobre 2019, la maggioranza dei consiglieri comunali baresi ha votato a favore del testo che consente e regolamenta l’introduzione delle antenne del 5G, a condizione che vengano garantiti e non superati i valori di inquinamento elettromagnetico secondo i limiti imposti dalla legge. In quell’occasione, hanno protestato i comitato ambientalisti. Tra i contrari al 5G, anche il cittadino Donato Cippone (Comitato “per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari“), che, assieme a Savino Montaruli, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel seguente filmato sfoggiando alcune magliette on scritto “5G? No! Non siamo cavie!”:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli ambientalisti baresi non si danno comunque per vinti e annunciano ulteriori incontri per le nuove iniziative finalzizate al contrasto dell’avanzare del 5G. Da Bari è stata inoltre annunciata l’adesione alla manifestazione unitaria in programma il prossimo 5 novembre 2019 a Roma, promossa dall’Alleanza Italiana Stop 5G. Il post diffuso da Cippone:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -