Puglia: minacciati con una pistola per aver innescato un petardo. Arrestato un 54enne a Trani

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trani nella serata di ieri hanno arrestato A.O., 54enne, con pregiudizi di polizia. Nel pomeriggio, la Centrale Operativa della locale Compagnia veniva allertata da 3 ragazzi poco più che quattordicenni, i quali, in modo concitato, richiedevano l’intervento di una pattuglia perché qualcuno li aveva minacciati con una pistola.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Giunti sul posto i militari percepivano subito l’attendibilità di quanto riferito dai giovani che, grazie alle loro dichiarazioni, davano indicazioni molto precise sulla descrizione dello sconosciuto che, qualche istante prima, aveva estratto e puntato la pistola verso uno di loro, solo perché, a dire dei ragazzi, avevano innescato un petardo di libera vendita che evidentemente aveva infastidito l’uomo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I fatti si verificavano nella centralissima Piazza Teatro e lo sconosciuto, con calma, si allontanava in direzione del porto. Dalle sommarie informazioni acquisite dai ragazzi con i rispettivi genitori e dalla visione di alcune telecamere a circuito chiuso, i militari operanti riuscivano ad identificare l’uomo che si ricercava in A.O.. Contestualmente scattavano le ricerche presso la sua abitazione e presso l’esercizio commerciale ove lo stesso lavora, senza però rintracciarlo. Mentre alcuni militari, in posizione defilata, controllavano detti luoghi, altre pattuglie continuavano la ricerca per le vie della città.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alle 19.30 circa, A.O., forse avvertito da qualcuno che i Carabinieri lo stavano cercando, faceva rientro presso l’esercizio commerciale in modo molto frettoloso. I militari appostati lo raggiungevano immediatamente e davano corso ad una perquisizione del locale che consentiva di rinvenire, vicino al registratore di cassa, celata frettolosamente, una pistola del tutto identica a quella descritta dai ragazzi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’arma è risultata clandestina poiché prima dei contrassegni previsti dalla legge e, verosimilmente, modificata ma perfettamente funzionante nelle sue parti meccaniche e con la canna libera. All’interno della stessa vi era un caricatore con 6 munizioni calibro 380 Auto e altre 9 dello stesso calibro, occultate in un sacchetto. L’uomo, su disposizione della locale Procura della Repubblica, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Trani. Lo stesso, inoltre, è stato anche segnalato alla Prefettura BAT, quale assuntore di sostanze stupefacenti, essendo stato trovato in possesso di 7,5 grammi di marijuana per uso personale.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -