Puglia: 28enne brutalmente aggredito e pestato a sangue. Arrestati tre pregiudicati viestani

Esattamente due mesi fa, l’8 settembre, un 28enne di Vieste Domenico Argentiero, fu malmenato violentemente da tre pregiudicati del posto solo perchè avrebbe utilizzato una carta di pagamento di un’altra persona, convivente di uno dei tre aggressori, per effettuare degli acquisti online. Per poterlo avvicinare i tre delinquenti si sono serviti della fidanzata di Argentiero, la quale per telefono fissò un appuntamento con il 28enne.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Argentiero una volta sul posto dell’appuntamento, invece della fidanzata, trovò ad accoglierlo i tre che lo costrinsero ad entrare in auto. Una volta raggiunto un posto isolato, i tre si scagliarono sul ragazzo colpendolo pesantemente su tutto il corpo ferendolo dappertutto. Per i violenti colpi ricevuti, Argentiero rimase persino senza vestiti ridotti a brandelli. Riuscito miracolosamente a fuggire, il giovane corse per strada completamente nudo e sanguinante chiedendo aiuto ai passanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alcuni lo aiutarono e lo portarono al Pronto soccorso di Vieste, di qui poi fu trasferito d’urgenza  all’ospedale di San Giovanni Rotondo, in gravissime condizioni. Nel frattempo Argientero aveva raccontato ai Carabinieri della spedizione punitiva nei suoi confronti e dell’inganno da parte della fidanzata per farlo cadere nel tranello. I tre aggressori sono stati arrestati per tentato omicidio.

- Prosegue dopo la pubblicità -