Ex Ilva, gli autotrasportatori: “se non pagano, domani si spegne tutto” – video

In diretta a Buongiorno Regione l’ultimatum lanciato dal capo della sezione autotrasportatori di Confindustria Taranto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

così come riportato anche attraverso molteplici fonti giornalistiche, infatti, il presidio degli autotrasportatori dell’indotto ex Ilva davanti a portineria C ad oltranza da giorni rischia di terminare con la chiusura definitiva del servizio. Lo sciopero – cominciato lo scorso 18 novembre 2019 – mirava ad una soluzione per evitare che la mancanza di liquidi compromettesse i pagamenti nei confronti dei lavoratori. Molte aziende dell’indotto hanno avviato le procedure di cassa integrazione e ritirato gli operai dai cantieri. Video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL VIDEO

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Taranto per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -