“Educazione alla legalità” la Polizia di Galatina incontra 100 studenti delle scuole medie

Nell’ambito delle iniziative che vedono impegnata la Polizia di Stato nella promozione della cultura della legalità, ieri mattina gli agenti del Commissariato di P.S. di Galatina, hanno avuto un incontro con circa 100 ragazzi delle terze classi delle scuole medie, presso la scuola “Giovanni XXIII” di Galatina. L’incontro fortemente voluto dalla Dirigente scolastica Prof.ssa Rosanna LAGNA, era finalizzato all’“orientamento” in uscita dalla Scuola e all’educazione alla legalità. Nel corso dell’incontro si è affrontato l’aspetto concorsuale per l’accesso alle varie qualifiche del personale appartenente alla Polizia di Stato, invitando tutti a visitare il sito www.poliziadistato.it per visionare i vari link, compreso quello della Questura di Lecce, dove i discenti avrebbero trovato la recensione sull’incontro della “loro” Scuola con la POLIZIA DI STATO.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I ragazzi sono stati coinvolti con metodi di “comunicazione efficace” ad affrontare temi inerenti la “sicurezza” nei vari ambiti. Inoltre sono stati illustrati e visionati i vari progetti nati per fermare il triste fenomeno del Femminicidio, connesso alla violenza domestica e famigliare dal titolo “Questo non è Amore”. Navigando nei link predisposti, all’interno del predetto sito, si è visto come risolvere problemi causati e connessi al mancato rispetto delle regole comportamentali, valutando i disagi causati dalBullismo” nella scuola, in famiglia, nella vita con i problemi scaturiti dall’uso scorretto delle reti, dei social e degli strumenti multimediali. Sono stati affrontati aspetti di carattere penale riconducibili all’uso ed abuso di sostanze alcooliche e sostanze stupefacenti da parte di molti minori dediti all’alcool. Condotte che spesso causano violazioni di norme comportamentali al codice della strada che portano alla commissione di reati quali “l’Omicidio Stradale” e condotte che portano a fenomeni di violenza negli stadi e nei concerti violando l’Ordine Pubblico e la Sicurezza.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Erano presenti all’iniziativa la coordinatrice Prof.ssa VITA e i docenti che hanno interagito, attivamente, con tutti i relatori. E’ stato consegnato un segnalibro della Questura di Lecce – Commissariato di P.S. di Galatina – riportante lo slogan “Stop ai Bulli” e dal dialogo scaturito è emerso quanto sia importante difendere un bene comune: “la Sicurezza Partecipata” che si può avere solo grazie al rispetto delle regole da parte di tutti, monitorando continuamente il “Territorio” avendo dei punti di contatto sicuri tra Polizia di Stato, Scuola e tutte le agenzie educative e formative presenti, con l’ausilio della figura del “poliziotto di quartiere ”, istituito in questo Commissariato nel 2004 e della Squadra Volante sempre presente in coordinamento con le altre forze armate per attuare insieme il dispositivo di “Polizia Integrata” che si congiunge alla “Polizia di Prossimità”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -