Con il progetto LEF167 a Lecce: “Salottini natalizi per l’artigiano e il benessere sociale” il 14 e 15 dicembre presso l’Auditorium del Complesso San Giovanni Battista

Il 14 e il 15 dicembre l’Associazione 167rEvolution promuove l’evento di natale “SALOTTINI NATALIZI PER L’ARTIGIANATO E IL BENESSERE SOCIALE”, presso l’ Auditorium del Complesso San Giovanni Battista di Lecce, nel quartiere Stadio. La giornata è pensata come occasione di festa per far conoscere le attività della neonata Associazione 167rEvolution e per valorizzare il quartiere 167 di Lecce con un evento ricco di ospiti e giovani artisti e con l’esposizione di prodotti artigianali e della sartoria sociale a marchio 167rEvolution che potranno diventare i regali di Natali a sostegno di progetti sociali. Inaugurazione oggi 14 dicembre ore 18 con il taglio del nastro congiunto da parte di Sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, Vice Presidente Regione Loredana Capone, Coordinatrice LEF 167 Antonia Di Francesco, Vice Presidente 167Revolution Patrizia Ninno, Presidente Rotary Club Lecce Sud Stefania Mandurino.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel corso dell’iniziativa saranno presenti alcuni artisti locali di fama internazionale come Carolina Bubbico e Cristiana Verardo e giovani musicisti che agli albori della propria carriera come Denis Danese e Chiara Gambino che metteranno in gioco il proprio talento per sostenere la rinascita del quartiere attraverso l’arte e la cultura. Con la loro musica vogliono restituire bellezza ad un luogo che merita espressioni d’arte e cultura, dimostrando che  la cultura appartiene a tutti. L’evento è realizzato in collaborazione con ROTARY CLUB LECCE SUD, che quest’anno ha deciso di puntare un faro su un quartiere ormai pronto ad un processo di innovazione sociale. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’Associazione 167rEvolution rappresenta il primo passo autonomo di un gruppo di residenti del quartiere 167 di Lecce che ha partecipato al progetto LEF167 CANTIERI INNOVATIVI DI ANTIMAFIA SOCIALE, PON Regione Puglia per promuovere l’inclusione sociale, la lotta alla povertà culturale e ogni forma di discriminazione. Partner di progetto il Comune di Lecce, e che ha iniziato a produrre numerosi interventi nel quartiere.  I prodotti artigianali e le iniziative a marchio 167rEvolution si caratterizzano da una carica simbolica particolare: sono il frutto dell’azione collettiva e cooperativa di alcuni residenti del quartiere 167 che si sono messi in gioco per far emergere le proprie potenzialità e metterle al servizio della comunità per contribuire a migliorare l’immagine del quartiere bersaglio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il progetto LEF167  immagina il quartiere stadio come un secondo centro vitale nella città di Lecce, convinti che abbia tutte le potenzialità per emergere grazie alla determinazione di cittadini residenti nel quartiere che si danno da fare in prima persona e si offrono come esempio di empowerment. L’Associazione 167 revolution ben interpreta lo spirito di cooperazione, messa in rete dei talenti e il concetto di sussidiarietà circolare. L’evento oltre ad essere una performance musicale è anche una vetrina per le grandi risorse emerse dalle persone del quartiere, sarte, artigiane, operatici del benessere, organizzatrici di eventi. Durante l’evento è possibile visitare l’esposizione dei prototipi dei capi di abbigliamento ideati nella sartoria sociale di quartiere realizzati grazie al sostegno operativo e alla donazione di tessuti da Made in Carcere, nonché i manufatti delle artigiane della 167rEvolution, donne del quartiere che si mettono in gioco per crearsi una nuova opportunità di realizzazione personale e professionale, mettendosi al servizio della comunità. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -