Il Comune di Lecce approva: ci sarà un nuovo impianto di videosorveglianza per il Parco di Rauccio

Al fine di garantire una rete di controllo ottimale dell’area del parco di Rauccio contro gli atti vandalici, lo scarico incontrollato di rifiuti e gli incendi di natura dolosa, l’accesso selvaggio di motocicli sugli arenili, il Comune di Lecce provvederà all’installazione di un impianto di videosorveglianza nei pressi di Masseria Rauccio – più volte oggetto di atti vandalici –, nei pressi del fiume Idume e lungo la strada provinciale SP 133. L’approvazione del progetto definitivo è arrivata con la delibera di giunta 290 del 19 dicembre scorso. Le telecamere installate saranno in tutto 33, 21 lungo la strada e gli accessi al mare e 12 nei pressi della Masseria Rauccio (e aree limitrofe). Il progetto è stato possibile grazie ad economie dell’Ente Parco – di cui il Comune è parte – e rappresenta il primo investimento in assoluto sulla videosorveglianza nell’area.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La videosorveglianza ci aiuterà a individuare e reprimere fatti gravi come gli atti vandalici ai danni del patrimonio storico, ambientale e naturale del parco e più in generale sarà utile a contrastare ogni comportamento nemico dell’ambiente, come la pessima pratica di accedere con moto e fuoristrada sugli arenili – dichiara l’assessore alle Marine Rita MigliettaLa ricchezza ambientale delle nostre marine va ulteriormente scoperta e va difesa e noi faremo la nostra parte, insieme ai cittadini, perché il rispetto di aree di pregio come il Parco di Rauccio e di tutto il demanio marittimo leccese venga assicurato”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -