Puglia: operazione antidroga nel barese. Scoperta una serra con piante di marijuana e cannabis

I Carabinieri della Compagnia di Monopoli (BA), coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Modugno (BA), nel corso di un servizio antidroga svolto in Locorotondo e Alberobello, hanno arrestato in flagranza di reato, in due distinte operazioni, due pusher con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire in manette è stata D.L.E., 18enne di Alberobello, incensurata, disoccupata, la quale, sottoposta ad una perquisizione domiciliare, è stata trovata in possesso di tutto l’occorrente per condurre un’attività di vendita al minuto di sostanze stupefacenti, ovvero: due bilancini di precisione e varie dosi per complessivi 48 gr. di hashish, 25 di marijuana, e 7,5 di cocaina.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Contemporaneamente venivano effettuate perquisizioni anche in Locorotondo rinvenendo, all’interno dell’abitazione di P.F, di anni 31, già noto alle FF.OO., una serra adibita alla coltivazione di piante di marijuana, servita da apposito impianto di illuminazione. L’uomo deteneva 5 piante di cannabis alte fino a 60 cm., oltre che 1,5 kg di marijuana custodita in buste in plastica pronta per la vendita ed una dose di cocaina.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo stupefacente sequestrato sarà inviato nei laboratori della Sezione Investigazione Scientifica del Comando Provinciale di Bari per le analisi qualitative. I due arrestati, su disposizione della competente A.G., sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -