Puglia, “operazione Latentia” nel tarantino: tentativo di estorsione, spaccio e detenzione di armi. Sei le misure cautelari

I militari della Compagnia Carabinieri di Castellaneta (TA), coadiuvati da personale proveniente da diverse articolazioni del Comando Provinciale di Taranto e dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno, nelle prime ore del mattino hanno dato esecuzione, nei Comuni di Ginosa (TA) e Laterza (TA), a 6 misure cautelari personali a carico di altrettanti soggetti. I provvedimenti – di cui 4 in carcere, 1 agli arresti domiciliari ed 1 divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi frequentati dalle persone offese –– sono stati emessi dai G.I.P del Tribunale Ordinario di Taranto su richiesta della locale Procura.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’indagine, convenzionalmente denominata Latentia, condotta dall’Aliquota Operativa della Compagnia di Castellaneta dal febbraio al giugno del 2019 anche con l’ausilio di attività tecnica, ha consentito di individuare i responsabili di un tentativo di estorsione, di vari episodi di spaccio e detenzione di stupefacenti, e di detenzione e porto abusivo di armi comuni da sparo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Taranto per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -