Tangenti per appalti alla Marina militare di Taranto: 12 arresti tra cui due ufficiali, due dipendenti civili e alcuni imprenditori

Nell’ambito di una inchiesta per l’aggiudicazione di 15 appalti per circa 5 milioni di euro relativi a lavori di ammodernamento e riparazione di unità navali in dotazione alla Marina Militare di Taranto la Guardia di Finanza ha posto agli arresti domiciliari 12 persone (due ufficiali, due dipendenti civili e imprenditori) accusate a vario titolo, di associazione per delinquere, turbata libertà degli incanti, corruzione e furto aggravato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Da ottobre a dicembre 2018, sarebbero state pilotate le aggiudicazioni di 15 appalti banditi dall’Arsenale e dalla Stazione Navale della Marina Militare di Taranto.  Gli imprenditori coinvolti, con la complicità dei funzionari di Marina, avrebbero pilotato a loro favore l’aggiudicazione degli appalti banditi dall’Arsenale per la manutenzione della flotta navale e per avere notizie anticipate sulle gare, regalavano mazzette in denaro, elettrodomestici, mobili e lavori di ristrutturazione immobiliare.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Taranto per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -