Regione Puglia blocca macchinari destinati al Veneto e manda Carabinieri “servono a noi”

Due macchinari prodotti da un’azienda di Modugno sono stati requisiti dalla Regione Puglia poiché la regione necessità di aumentare il numeri di accertamenti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

stando a quanto riferito da testate giornalistiche telematiche, infatti, attualmente in Puglia vengono effettuate circa 1.000 analisi al giorno per l’accertamento del contagio dal nuovo Coronavirus (Covid-19). Per il governatore Michele Emiliano si tratta di una situazione non insufficiente che va assolutamente risolta per consentire l’incremento delle attività, motivo per cui alcuni militari dell’Arma dei Carabinieri sono giunti presso la sede dell’azienda per prelevare i macchinari. Emiliano ha poi precisato che:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“la requisizione non è avvenuta perché, di fronte alle legittime esigenze della Puglia, le ditte si sono subito adoperate per trovare l’adeguata soluzione, che è in via di individuazione”. Nell’ordinanza veniva spiegato il perché dell’eventuale requisizione mai avvenuta: «I cittadini pugliesi non beneficiano attualmente di un numero di tamponi uguale a quello di altre regioni». 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni via Whatsapp. Inoltre possibile partecipare al gruppo Whatsapp dedicato alla regione Puglia per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -