Puglia: pronti a vendere mascherine con rincari al 1500%, scattano i sequestri nel barese – video

Ancora sequestri di mascherine e di prodotti per l’igiene destinati alla vendita tra i comuni dell’area metropolitana di Bari e quelli della Provincia di Barletta-Andria-Trani:

- Prosegue dopo la pubblicità -

la scoperta, ancora una volta, è stata effettuata dai militari della Guardia di Finanza di Bari. Le fiamme gialle hanno bloccato il materiale attraverso un decreto di sequestro preventivo avente ad oggetto somme di denaro pari a euro 24.700,00, nei confronti di un esercente l’attività di commercio all’ingrosso di ferramenta con sede ad Altamura (BA). Le indagini hanno appurato un rincaro dei pressi sino al 1500%:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Si tratta soltanto dell’ultimo di una serie di grandi interventi finalizzati al contrasto della speculazione sui prodotto anti-contagio svoltosi tra Bari e BAT: gli scorsi 9 marzo e 8 aprile 2020 sempre le Fiamme Gialle baresi in 23 Comuni delle province di Bari e BAT,  avevano sequestrato oltre 38.000 prodotti (mascherine protettive, gel e salviette per le mani), per un valore di circa 250.000 euro, poste in commercio illecitamente. Video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.