Puglia: arrestato imprenditore barese per corruzione negli appalti di sanificazione in Piemonte

La Guardia di Finanza di Torino, in seguito all’operazione denominata “Linda” ha eseguito 3 ordinanze di custodia cautelare per corruzione legate all’ appalto di servizi di pulizie e sanificazione per l’emergenza “coronavirus”. Tre gli arrestati: il barese M.V. che è uno dei soci dell’impresa di pulizia “La Lucentezza” di Bari, un’ex dipendente della stessa società, e un dipendente di un’altra impresa di pulizia in provincia di Torino, che aveva svolto il ruolo di mediatore. Questa operazione segue le indagini dello scorso marzo che ha portato l’arresto del Presidente della Commissione della gara regionale centralizzata per l’affidamento dei servizi di pulizia per enti della Regione Piemonte e la responsabile tecnica della stessa azienda pugliese. Nella circostanza erano stati sequestrati 8mila euro in contanti nascosti in una scatola di cartone.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’operazione della Guardia di Finanza ha visto coinvolte le province di Torino, Bari e Venezia, dove sono in corso numerose perquisizioni presso le varie sedi della società di pulizie pugliese, abitazioni private degli arrestati e studi di consulenti fiscali e aziendali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -