Puglia: categoria dei tassisti al collasso. Manifestazione a Bari martedì 26 maggio

In questo momento storico le categorie che hanno subito un duro colpo a causa della pandemia da Coronavirus non si contano più, ed alcune sono al collasso perchè non si vede nessun segnale di ripresa. Una tra queste è senza ombra di dubbio quella dei tassisti. In città come Lecce, in cui è innegabile che il turismo primaverile ed estivo rappresenti una delle risorse più importanti, anzi forse la principale, il danno per questa categoria è assai più ampio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le disdette arrivate già da tempo e l’incertezza per l’avvio della nuova stagione turistica, lasciano senza troppe speranze tutti i lavoratori di questo settore del trasporto pubblico, che basano il proprio introito sul guadagno conseguito nei mesi estivi. A tutto questo si aggiunge anche la chiusura dell’aeroporto del Salento (Brindisi), per il quale, ad oggi, non si hanno notizie in merito alla riapertura. Visto questo quadro di estrema incertezza, i tassisti di Lecce chiedono al Governatore Emiliano di sostenere la categoria con una misura economica straordinaria così come avvenuto già in altre regioni che anche Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ritiene indispensabile per evitare il collasso definitivo di quest’insostituibile servizio pubblico. In tal senso, martedì 26 p.v. si terrà una manifestazione nella città di Bari, alla quale parteciperanno tassisti delle varie città pugliesi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -