Trani: riapre la villa comunale, ecco le regole da seguire

Il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha firmato un’ordinanza (33/2020) con cui ha introdotto misure prescrittive sull’accesso ai luoghi pubblici e\o aperti al pubblico sulla scorta DPCM del 17 maggio 2020 e dall’ordinanza regionale in pari data (numero 237 ) del Presidente della Regione Puglia e relativi allegati e protocolli. Questi i contenuti del provvedimento sindacale:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Ville parchi e giardini: riapertura con obbligo di rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro e divieto di riunioni, raggruppamenti, anche spontanei, attività di gruppo od ogni altra iniziativa che possa generare assembramento. Per ogni struttura, in ragione della superficie calpestabile, potrà essere fissato il numero massimo di presenze.
  • Lungomare, area portuale, centro storico e quartiere ottocentesco, piazze: delimitazione delle aree concesse in occupazione ad esercizi commerciali o di somministrazione; in assenza di barriere fisiche, dovrà essere creata un’area cuscinetto per evitare il contatto tra clienti e pedoni in transito. Obbligo di rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro e divieto di riunioni, raggruppamenti, anche spontanei, attività di gruppo od ogni altra iniziativa che possa generare assembramento.
  • Cimitero: ingresso contingentato come da ordinanza 30\2020.
  • Biblioteca comunale e Palazzo delle Arti Beltrani: rimangono ferme le disposizioni di temporanea chiusura.
  • Uffici comunali: accesso solo con mascherina, possibilità di controllo temperatura corporea, contingentato e con rilascio di pass, come di seguito:  sportelli (protocollo \ p.u.a. servizi sociali \ tributi \ anagrafe \ stato civile \ carte di identità-atti notori \ s.u.a.p. \ sportello edilizia \ servizio manutenzioni \ servizi scolastici), dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 12,30 ed il giovedì anche dalle 16,30 alle 18,30: 1 utente per volta per ogni sportello, previo rilascio di pass, muniti di mascherina. Agli altri uffici: su appuntamento, 1 utente per volta, previo rilascio di pass, muniti di mascherina. Previsto controllo temperatura corporea.
  • Info point turistico comunale: riapertura con accesso solo con mascherina, possibilità di controllo temperatura corporea, contingentato nel rispetto della distanza interpersonale di 1 metro.
  • Centro polivalente per anziani – villa Guastamacchia: accesso controllato da volontari e contingentato per fasce orarie, dal lunedì al sabato, esclusivamente in area esterna (orto sociale) con guanti e mascherine, possibilità di controllo temperatura corporea. Nell’ordinanza sono state introdotte ulteriori misure prescrittive e sullo svolgimento di attività economiche e produttive:
  • Commercio mediante rivenditori automatici: consentita riapertura dal 18 maggio 2020, con obbligo di assicurare nell’area in cui sono ubicati i distributori automatici degli ingressi contingentati, nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramento all’interno ed in prossimità del locale; igienizzazione ripetuta nel corso della giornata di tastiere e superfici; posizionamento all’ingresso di dispenser liquido igienizzante e guanti monouso.
  • Aree aperte attrezzate per attività sportiva o motoria: utilizzabili dal 18 maggio 2020 con le prescrizioni di cui all’articolo 1, lettera d) d.p.c.m. 17.05.2020 (distanza di due metri per attività sportiva ed 1 metro per altre attività motorie, fatta salva la necessità di accompagnatore per minore o persone non autosufficienti.

Attività di ristorazione: riapertura dal 18 maggio 2020, con orario di chiusura alle 24,00 dalla domenica al giovedì e all’1 di notte il venerdì e sabato; spegnimento impianti di filodiffusione musicale un’ora prima della chiusura. Devono intendersi confermate ed estese sino a cessazione dello stato emergenziale le seguenti ordinanze sindacali:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Ordinanza n. 30\2020 in tema di accesso al cimitero comunale
  • Ordinanza 31\20 in merito al divieto di esposizione merce fuori dagli esercizi commerciali

Per effetto di questo provvedimento si intendono revocate e private dei loro effetti tutte le ordinanze adottate in precedenza per il contenimento della diffusione del contagio da COVID 19. La regolamentazione del commercio su aree pubbliche e dei mercati sarà oggetto di successivo e separato provvedimento. In allegato l’ordinanza:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER SCARICARE/VISUALIZZARE L’ORDINANZA COMUNALE

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani cliccando qui per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.