Templari a Barletta: l’eccezionale scoperta avvenuta “per caso” – video

Una scoperta eccezionale effettuata decenni or sono nella città della Disfida rilancia l’immagine storica dell’affascinante Ordine dei Cavalieri Templari:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La presenza dell’ordine dei Templari sembra presente a Barletta già dal 1158, ma la sua espansione effettivamente è iniziata nel 1169 con il dono della chiesa di Santa Maria Maddalena da parte di Bertrando, Arcivescovo di Trani. Questa donazione è stata fatta nelle mani dei fratelli Templari Riccardo e Rainerio, pur essendo fra’ Guglielmo il primo precettore. Inizialmente si trattava di un ospizio per i pellegrini, tuttavia lo svolgimento nel 1196 di un capitolo testimonia la crescente importanza di questa istituzione prima della fine del XII secolo. La domus templare divenne poi la capitale (Commendatoria principale, Baillie) in terra di Bari. Nel 1200, questa domus è ufficialmente menzionata in un documento relativo alla resa della città di Canne.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’espansione dei Templari in Puglia s’intensifica e la precettoria è diventata nel XIII secolo la capitale della provincia della Puglia e luogo di residenza dei maestri della provincia. Barletta è stata con Brindisi uno dei principali porti che hanno permesso loro di inviare risorse in Terra Santa e il precettore della casa aveva principalmente il compito di gestire la consegna di questi beni, tra cui la raccolta a mano nel regno di Sicilia. Questa precettoria ebbe numerose case annesse e comprese fino in Basilicata e Calabria. Ecco un elenco parziale:

- Prosegue dopo la pubblicità -
  • Una casa a Trani donata nel 1278 da Andrea Strino di Barletta.
  • Una casa a Alberona e diritti di pascolo a Tora attestati nel 1282.
  • La Chiesa di San Nicola a Melfi che compare in un inventario richiesto da Roberto d’Angiò nel 1308.
  • La Casa del Tempio di Alibrando di Melfi e dei suoi vigneti.
  • La casa del tempio a Lavello che comprendeva anche un vigneto e molte terre.
  • Un vigneto a Venosa.

A seguito dei Vespri siciliani, i Templari di Barletta estesero la loro influenza nel Regno di Napoli e la loro posizione fu rafforzata dal passaggio sotto la dominazione aragonese del Regno di Sicilia. L’arresto dei Templari a Barletta è avvenuto nel marzo del 1308 e il loro processo si è svolto a Brindisi a partire da maggio del 1310. Riportiamo qui sotto il link ad un video molto interessante diffuso su YouTube:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -