Puglia: migrante arso vivo in un incendio nel Borgo Mezzanone. Indaga la Polizia

Per cause ancora da accertare, nelle prime ore di questa mattina, è morta una persona arsa viva in un incendio divampato in una baracca, nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel foggiano:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco che hanno subito domato l’incendio. Per il povero migrante però non c’è stato più nulla da fare. Il suo corpo è stato trovato letteralmente carbonizzato. Per fortuna l’incendio non ha interessato le altre baracche vicine salvando la vita agli altri migranti, la maggior parte senegalesi, che vivono nel ghetto. Purtroppo in un anno e mezzo questa è la quarta vittima per incendi avvenuti nella baraccopoli. Sul caso indaga la Polizia. Riportiamo qui sotto il link ad un video diffuso su YouTube:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero al gruppo Whatsapp della provincia di Foggia è possibile inviare segnalazioni oltre che seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -