Bari: squalo predatore liberato dai pescatori a largo di Mola – il video diffuso sul web

Un esemplare di verdesca (fonte: archivio – repertorio)

Sta facendo molto discutere il filmato diffuso sul web che documenta la presenza di uno squalo predatore a circa 30 chilometri dalla costa di Mola di Bari:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando a quanto riportato da Il Quotidiano Italiano, lo squalo sarebbe rimasto intrappolato da una lenza di alcuni pescatori che sarebbero poi intervenuti per liberarlo. Alla fine, ciò che resta è uno spettacolo della natura, che è tornato a girovagare nelle acque marine. Con molta probabilità, si è trattato di un esemplarei di squalo azzurro (Prionace glauca, in italia noto con il nome di Verdesca) che appartiene agli squali (Selachii) della famiglia degli squali requiem (Carcharhinidae) ed è l’unica specie del genere degli squali blu (Prionace). Oltre allo squalo pinna bianca ( Carcharhinus longimanus ) e allo squalo seta (Carcharhinus falciformis) lui tra le tre specie di squali oceanici più comuni. Non si tratta di una specie particolarmente pericolosa per l’uomo e rappresenta un importante tassello della biodiversità marina che va tutelato. Riportiamo qui sotto il link  esterno al video diffuso su YouTube:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni via Whatsapp. Inoltre possibile partecipare al gruppo Whatsapp dedicato alla regione Puglia per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -