Nube rossa a Taranto: dalle foto satellitari la possibile ricostruzione su quanto accaduto il 4 luglio 2020, Peacelink al Governo: “delusi per quanto non state facendo” – video

C’è una ricostruzione su quanto accaduto il 4 luglio 2020 a Taranto quando l’ondata di maltempo ha causato l’innalzamento di polvere dal caratteristico colore rosso, oggetto di svariati filmati e scatti fotografici. A tal proposito, si è attivato Alessandro Marescotti – portavoce di Peacelink, una delle associazioni più attive sul fronte contrario all’acciaieria –  che ha scritto al ministro dell’Ambiente Sergio Costa:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Siamo profondamente delusi di quello che non state facendo. Ci aspettavamo un altro senso dello Stato” afferma il portavoce di Peacelink. In un articolo, Peacelink riporta una possibile ricostruzione di quanto accaduto il 4 luglio 2020. Peacelink ricorda infatti che nell’ex Ilva l’AIA (autorizzazione integrata ambientale) prevedeva 8 coperture per i parchi minerari ma ad oggi ne sono state fatte soltanto 2. Riportiamo qui sotto il link ad un servizio televisivo diffuso su YouTube:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -