Puglia: 46a edizione del “Festival della Valle d’Itria” dal 14 luglio al 2 agosto 2020 a Martina Franca

La 46a edizione del “Festival della Valle d’Itria” si svolgerà a Martina Franca dal 14 luglio al 2 agosto 2020 secondo il programma approvato dal consiglio di amministrazione della Fondazione Paolo Grassi, guidato dal presidente Franco Punzi, e presentato dal direttore artistico Alberto Triola con il direttore musicale Fabio Luisi. Dopo mesi di incertezza, di apprensione e di grande attenzione da parte della dirigenza della manifestazione martinese sulle conseguenze dell’emergenza Covid-19, il CdA della Fondazione Paolo Grassi – ente promotore del festival guidato dal Presidente Franco Punzi – ha approvato la rimodulazione del programma.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nell’Atrio del Palazzo Ducale saranno presentati due titoli rari di Richard Strauss: Arianna a Nasso (21, 24, 26 luglio e 2 agosto) diretta da Fabio Luisi, in una nuova versione in italiano del libretto a cura di Quirino Principe e in forma semiscenica secondo l’idea del regista Walter Pagliaro; quindi “Il borghese gentiluomo”, commedia di Molière ripensata come monologo con la mise en espace di Davide Gasparro e diretta da Michele Spotti, cui toccherà la serata inaugurale del 14 luglio (repliche il 22, 25 luglio e l’1 agosto). L’Orchestra sarà quella del Teatro Petruzzelli di Bari. La vendita dei biglietti sarà aperta online il 22 giugno. Per informazioni:  https://www.festivaldellavalleditria.it/opere-2020

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Taranto per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -