Controlli nella città di Bari: arrestato 38enne per maltrattamenti in famiglia e denunciate tre persone per altri reati

Nei giorni scorsi, i poliziotti della Squadra Volanti dell’UPGSP della Questura di Bari, in diverse attività, hanno eseguito una misura di aggravamento pena per un pregiudicato e hanno denunciato tre persone a vario titolo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

a San Girolamo dopo un intervento per lite in famiglia, i poliziotti della Volante di zona hanno proceduto al ripristino della misura di custodia cautelare in carcere di un 38enne barese, pregiudicato, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. L’Autorità Giudiziaria ha disposto l’aggravamento della misura cautelare dopo che l’uomo, nonostante gravato dalla detenzione domiciliare, in uno scatto d’ira, ha aggredito e malmenato i familiari. Pertanto gli agenti hanno eseguito la misura di revoca degli arresti domiciliari e condotto il 38enne presso il carcere di Bari.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel quartiere Libertà gli agenti sono intervenuti a seguito di un litigio animato tra una giovane coppia; durante le fasi concitate, il ragazzo, 17enne, si è avventato inaspettatamente contro l’equipaggio. Per quanto accaduto, questi veniva deferito in stato di libertà per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. La ragazza, 20enne, ha riferito sull’accaduto senza notizie rilevanti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In centro città la volante di zona deferito all’Autorità Giudiziaria competente un iraniano, classe ’81, incensurato, resosi responsabile del reato di danneggiamento aggravato; il 39enne si è presentato all’interno degli uffici della commissione territoriale dei rifugiati e dopo aver preteso un permesso speciale della durata di 5 anni di cui non aveva i requisiti, e al diniego ha dato in escandescenza distruggendo alcune suppellettili del locale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel quartiere Madonnella, i poliziotti della Volante sono intervenuti per un furto di una bicicletta e dopo alcuni accertamenti hanno identificato il responsabile, un barese classe ‘77, sottoposto alla sorveglianza speciale e lo hanno denunciato per il furto aggravato e per l’inosservanza agli obblighi della sorveglianza.

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -