Puglia: maxi piantagione di marijuana scoperta nel foggiano. Sequestrate circa 1530 piante dai Carabinieri

Un altro sequestro di una vasta piantagione di marijuana è stato messo a segno nella zona di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, dove negli ultimi giorni ne sono state scoperte diverse sia dall’Arma che dalla Guardia di Finanza. I Carabinieri hanno individuato in una zona impervia del promontorio del Gargano, abilmente nascoste tra la fitta vegetazione, circa 1530 piante di cannabis indica. Le stesse, dell’altezza media di 110 centimetri, ancora in fase di crescita, erano irrigate da un sofisticato impianto a goccia collegato ad una cisterna zincata posizionata in una zona sopraelevata, ad un centinaio di metri dal campo coltivato, tra alberi e arbusti che ne rendevano difficile l’individuazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per velocizzare la crescita delle piante venivano utilizzati fertilizzanti e concimi, trovati nei pressi del campo. Le 1530 piante sono state estirpate dai militari ed unitamente a tutto il materiale per l’irrigazione sono state sequestrate e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli accertamenti eseguiti sulle piante sequestrate dal personale del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando provinciale di Foggia, hanno consentito di rilevare che era possibile ricavare circa 488.266 dosi che avrebbero fruttato un consistente ritorno economico stimato oltre le 500.000 euro. Con il sequestro della piantagione non si sono concluse le indagini che proseguono per accertare la responsabilità a carico di coloro che hanno coltivato la piantagione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero al gruppo Whatsapp della provincia di Foggia è possibile inviare segnalazioni oltre che seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -