Puglia: finge di chiedere indicazioni per tentare di violentare minorenne, lei reagisce identificando la targa. Arrestato “già autore di reati simili” – video

Inquietante episodio avvenuto nelle ultime ore nel capoluogo salentino dove un uomo si è reso protagonista di un insolito agguato ai danni di una ragazza minorenne:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando a quando riportato da fonti giornalistiche telematiche, infatti, nei dintorni di piazza , l’uomo avrebbe chiesto indicazioni ad una ragazza di 17 anni mentre la vittima dell’aggressione era a bordo di una microcar per minorenni. Dopo essersi fermata sul posto per tentare di aiutare l’uomo, l’aggressore è entrato velocemente nell’auto della vittima e, impossessandosi del telefono cellulare, ha giustificato l’intervendo fingendo di voler essere accompagnato sul luogo ove avrebbe avuto l’auto parcheggiata in doppia fila. La tensione è salita quando il violento si è masturbato davanti alla ragazza. A quel punto, la giovane è riuscita a reagire:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La ragazza è infatti riuscita a liberarsi e a recuperare il suo smartphone, allontanandosi dal luogo delle violenze. L’uomo ha poi deciso di dileguarsi ma nel frattempo, la vittima, nonostante lo shock subito, ha avuto il tempo di identificare la targa del mezzo con il quale l’aggressore si stava allontanando. Grazie alle informazioni riferite dalla giovane alla Polizia di Stato, l’uomo violento è stato raggiunto nella stessa notte dagli agenti di Polizia ed è stato arrestato. Si tratterebbe dell’ultimo di una serie di episodi simili commessi dallo stesso soggetto come ricorda il servizio televisivo cui link riportiamo qui sotto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -