“Ti spezzo le ossa e ti taglio con la forbice” a processo la 62enne maestra di Nardò che terrorizzava i bambini

- Prosegue dopo la pubblicità -

In seguito alle denunce di alcuni genitori di una Scuola dell’Infanzia di Nardò, in provincia di Lecce, e alle indagini dei Carabinieri, si è potuto ricostruire la tragica situazione che i piccoli della scuola erano costretti a subire dietro i diversi episodi di violenza perpetrati da una maestra che è stata sospesa dal servizio. I continui episodi di maltrattamenti riguardano il periodo tra febbraio e aprile 2019.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La maestra, 62enne dovrà presentarsi a processo che comincerà il prossimo 24 novembre.  Dovrà rispondere delle continue violenze fisiche e verbali sui bambini: strattoni, schiaffi, sculacciate e minacce di ogni genere. I bambini erano letteralmente terrorizzati anche per frasi come: ti spezzo le ossa…guai a te si ti muovi, ti taglio le gambe con la forbice”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -