Puglia: gli chiede di indossare la mascherina e viene picchiata a sangue. Arrestato 36enne del Mali

L’aveva invitato ad indossare la mascherina ma, per tutta risposta è stata picchiata violentemente. E’ accaduto lo scorso 8 settembre a Foggia: un’operatrice sociosanitaria, 51enne, ha chiesto ad un uomo, originario del Mali, di indossare la mascherina. L’uomo, seccato dalla richiesta della donna, le ha dato un pugno così forte da farla cadere per terra. Poi si è accanito su di lei pestandola e picchiandola violentemente dappertutto. “Ho pensato di morire” ha detto la donna – “ero in balia della violenza e dei pugni che a raffica mi dava. Non so se siano passati 30 secondi o 3 minuti”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’infermiera ha riportato un trauma cranico, il setto nasale rotto e varie ferite su tutto il corpo. L’uomo, 36enne  è stato arrestato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile seguire tutte le news cliccando “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. Ricordiamo che scrivendo un messaggio al numero al gruppo Whatsapp della provincia di Foggia è possibile inviare segnalazioni oltre che seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -