Puglia: spaccio nei giardini pubblici. Arrestato 19enne locorotondese

I Carabinieri della Compagnia di Monopoli, nel corso di un servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti effettuato in Locorotondo, hanno arrestato in flagranza di reato un 19enne, incensurato, in attesa di occupazione. L’operazione, scattata in serata, è stata pianificata dopo che i militari, nei giorni scorsi avevano raccolto le testimonianze di diversi residenti, in particolare genitori, i quali avevano espresso sempre maggiore preoccupazione per l’attività di spaccio che avveniva in un parco comunale, davanti agli occhi dei propri figli, mentre giocavano sulle giostre.

I carabinieri predisponevano un servizio di osservazione tenendo d’occhio il parco dove, immediatamente, si accorgevano della presenza di numerosi giovani: in particolare l’attenzione veniva focalizzata sui movimenti di un’auto di piccola cilindrata la quale effettuata un via vai dal parco intervallato da piccole soste. I militari decidevano di interrompere i viaggi e identificare il conducente, fino ad allora mai sceso dal veicolo: proprio quest’ultimo, nel corso della perquisizione, veniva trovato in possesso di 4 dosi di marijuana, abilmente occultate nei pantaloni: i controlli veniva estesi anche all’abitazione dove venivano rinvenuti altri 10 gr. della stessa sostanza, una pianta di cannabis e 300,00 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Al termine delle formalità il giovane arrestato è stato sottoposto agli arresti domicilia presso la propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Bari, mentre il materiale sequestrato sarà analizzato presso i laboratori del Comando Provinciale di Bari.

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.