“Prime Video” in Puglia con “Bicibicitalia” con gli attori Federico Perrotta e Valentina Olla. Riprese spettacolari e incontro con Uccio De Santis e Terraross

Bicibicitalia fa tappa in Puglia: Federico Perrotta e Valentina Olla tra storia, suoni e colori. L’idea di muoversi in bicicletta tra i posti più belli d’Italia dà una visione di turismo sostenibile sia dal punto di vista economico che territoriale, soprattutto in un momento difficile a causa della recente emergenza Coronavirus che ha colpito il mondo. Ed ecco che su “Prime Video” approda Bicibicitalia, un viaggio coinvolgente tra le bellezze del paesaggio italiano in bici, un tour delle regioni in compagnia di due conduttori che non sono lo stereotipo dei volti televisivi ma i ragazzi della porta accanto, una coppia anche fuori dal set, l’abruzzese Federico Perrotta, attore teatrale, comico con all’attivo moltissimi spettacoli e la bellissima Valentina Olla, show girl televisiva ed ora attrice teatrale e cantante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il progetto nasce dalla intuizione di Stefano Gabriele, regista televisivo e cinematografico romano, titolare di Framexs Multimedia, azienda che da anni è attiva nella produzione di contenuti cinematografici, televisivi e video in senso generale: “l’idea di fondo – come spiega il regista – è quella di raccontare il nostro meraviglioso Paese, soprattutto nelle sue aree meno sfruttate e conosciute, attraverso un mezzo di trasporto ecologico, salutare e fruibile per tutti: la bicicletta. Non una bicicletta sportiva o estrema ma una bici adatta a tutti, alle famiglie, ai ragazzi e agli anziani”. Federico e Valentina danno vita ad alcune gag e poi, pedalando raggiungono i luoghi che vogliono mostrare. Spesso si soffermano a parlare con persone comuni, anche con le istituzioni ma ancora più spesso incontrano degli ospiti illustri in ogni campo; ed ecco che in Puglia, questo viaggio nell’Italia dei tesori offre scenari da sogno come quelli vissuti nella “perla del Sud” e nello specifico si parla di Trani (Barletta – Andria – Trani) “Città Slow” dove il tempo sembra essersi fermato e dove il passato non viene mai perso di vista, neanche dai più giovani. A Trani, il mare è paesaggio, è cultura, è tradizione enogastronomica ma diventa anche cornice perfetta per questa passeggiata tra le bellezze del territorio dei due protagonisti; è proprio qui che “ogni pietra ha una storia da raccontare” ed un primo esempio fra tutti durante il tragitto è rappresentato dalla Cattedrale di San Nicola Pellegrino, costruita in tufo calcareo, modello di architettura romanica pugliese.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fortunato e frizzante per Federico e Valentina è l’incontro con Uccio De Santis, attore e comico pugliese che dopo aver svelato che per lui la Puglia è tutto, rivela anche un aspetto personale che valorizza le sue doti artistiche:“Io ho fatto della mia vita una barzelletta, e le barzellette più belle vengono fuori da situazioni davvero vissute – spiega l’artista, e poi prosegue non perdendo di vista l’obiettivo di Bicibicitalia, – un percorso ciclistico è come la vita artistica di un uomo: ci sono salite e discese, ma le tappe sono tutte belle e necessarie anche dove ci sono delle delusioni”. A pochi passi dal Porto i protagonisti possono ammirare la splendida Chiesa di Ognissanti, nota come la Chiesa dei Templari, così chiamata poiché punto di riferimento e approdo per questi ultimi, ma la “pedalata” porta le telecamere del progetto a catturare le immagini di una grande costruzione, singolare poiché costruita sul mare, ed è il castello svevo di Trani costruito sotto il regno di Federico II di Svevia; ma non è l’unico castello che richiama l’attenzione della coppia, infatti

- Prosegue dopo la pubblicità -

intriganti sono i misteri che avvolgono Castel del Monte (ad Andria): fatto costruire dall’Imperatore del Sacro Romano Impero, Federico II, presenta un forte simbolismo e dunque la sua funzione lascia ancora spazio alle ipotesi; in esso domina il numero “otto”, infatti ha una pianta ottagonale, sono otto le torri, otto le stanze al primo ed al secondo piano, insomma è facile intuire come il fascino di questo castello lo renda Patrimonio Unesco. La Puglia, si sa, è arte ma anche suono, folklore, colore e dunque l’entusiasmante viaggio in questa terra magica termina con la irresistibile musica firmata Terraross,

- Prosegue dopo la pubblicità -

suonatori e menestrelli della Bassa Murgia che sul finale travolgono la coppia Perrotta – Olla al ritmo della Taranta, sul calar del sole che riflettendo sul mare regala una “festa di colori” all’orizzonte. La produzione del programma è targata Format srl e il produttore è Mauro Venditti che ha creduto nel progetto investendo in esso uno sforzo non indifferente: la troupe di 16 persone infatti si è mossa in tutta Italia nell’arco di due stagioni per un totale di 40 puntate (due per ogni regione di lavoro). Autori del programma Berardino Iacovone e Piergiorgio Lalli. La troupe vede la presenza di figure professionali di alto livello come Gianluca Gallucci (D.O.P. e steadicam operator), Iulian Calugaru (D.I.T. e drone pilot), Davide Zucchetti ( montatore), Lorenzo Gabriele (colorist) ed Eugenio Vatta autore di alcune musiche ma soprattutto responsabile del mixage audio. Altro valore aggiunto al programma è la sigla finale Bicibicitalia composta ed eseguita dai Tetes de Bois. E’ Zenit Distribution a chiudere l’accordo con Prime Video per la diffusione del format. Il tour ‘virtuale’ tra le bellezze italiane di Bicibicitalia è disponibile su Prime Video.

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni via Whatsapp. Inoltre possibile partecipare al gruppo Whatsapp dedicato alla regione Puglia per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -