Bari: divieto di stazionamento dalle 21 in alcune piazze e vie. Sindaco: “no a zone rosse” – video

Dopo l’annuncio del premier Conte sulla discrezionalità dei Sindaci italiani per eventuali blocchi e restrizioni introdotta dall’ultimo Dpcm, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con ordinanza n. 26 del 20 ottobre, ha disposto da martedì 20 ottobre, e fino al 13 novembre 2020, con possibilità di reiterazione e di modificazione in ragione dell’evolversi della situazione epidemiologica, il divieto di stazionamento per le persone dalle ore 21.00 fino alle ore 2.00 del giorno successivo nelle zone:

- Prosegue dopo la pubblicità -

– largo Giannella, piazza Diaz, molo San Nicola, lungomare Araldo di Crollalanza, via Cognetti, via XXIV maggio, via Bozzi, via Fiume, via De Nicolò, largo G. Bruno, largo Adua, via Abbrescia (tratto compreso tra largo Adua e via Imbriani), piazza Eroi del Mare- piazza Mercantile e piazza del Ferrarese; via Venezia – tratto compreso tra piazza Ferrarese e Fortino di Sant’Antonio); via Manfredi – via Pappacena, via Caccuri (incluso piazzetta). È comunque fatta salva la possibilità di attraversamento per l’accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private. “Non ci sono zone rosse a Bari. Rispettando le regole si continua a vivere” – ha comunque voluto precisare il primo cittadino barese in un video diffuso su Facebook. Link:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Non ci sono zone rosse a Bari. Rispettando le regole si continua a vivere.

Pubblicato da Antonio Decaro su Martedì 20 ottobre 2020

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -