Per il M5S “critiche ad hamburger vegani armi di distrazione di massa delle lobby degli allevamenti intensivi”

“Oggi il Parlamento europeo, con il mio voto e quello di altri collleghi del M5S, ha respinto la richiesta di alcuni gruppi politici di vietare l’uso di termini come hamburger, salsiccia o salame per i cibi preparati con prodotti vegetariani o vegani, attraverso un apposito emendamento alla Pac. Se tale richiesta fosse passata, non avremmo potuto più chiamare “salame” il salame di cioccolato, per esempio. Basta fare un rapido giro sui siti di cucina del web per vedere che la nostra varia tradizione ai fornelli prevede già piatti come l’hamburger di ceci o il ragù di zucchine, per esempio” – rende noto sui social la parlamentare europea tarantina Rosa D’Amato che aggiunte:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Perché allora tutto questo clamore?
#Lega e #FdI, per esempio, dicono che respingendo tale richiesta sia stato dato un colpo ai nostri allevatori. Una tesi banale, perché non è certo vietando un nome che difendiamo i nostri allevatori: servono altre misure, soprattutto quelle a tutela dei piccoli allevatori. Semmai, questa campagna anti #veggieburger è servita a distrarre l’attenzione da quanto successo con altri emendamenti della Politica agricola comune, in particolare quelli che hanno salvato i (ben più importanti) finanziamenti agli allevamenti intensivi” – il post della D’Amato conclude così:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“👉 La verità è che ci sono allevatori ed allevatori: quelli piccoli, che vanno sostenuti in modo concreto a sviluppare una produzione sostenibile e di qualità, nel rispetto dell’ambiente e della salute umana. E la grande industria zootecnica, con quella italiana che continua a essere leader Ue nell’uso di antibiotici, oltre che tra le fonti maggiori di inquinamento. Di questo dovremmo parlare, non usare specchietti delle allodole come la crociata sui nomi. Il coronavirus è nato anche per il nostro rapporto distorto con gli animali. Bisogna prenderne atto e da decisori politici aiutare una alimentazione corretta e sempre più vegetale”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni via Whatsapp. Inoltre possibile partecipare al gruppo Whatsapp dedicato alla regione Puglia per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -