Nizza, l’attentatore fuggì da Bari dopo sbarco a Lampedusa. Lega: “Ministro si dimetta”, lei replica: “Decreti Sicurezza creano insicurezza” ma Procura di Bari apre inchiesta

L’attentatore era giunto da Bari dopo essere sbarcato da Lampedusa. Giunto nel capoluogo pugliese, era riuscito a far perdere le proprie tracce. Il leader della Lega ha accusato il Ministro Lamorgese chiedendo le sue dimissioni. La replica non si è fatta attendere:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“I decreti sicurezza hanno creato insicurezza” – ha osservato la Ministra. Il leader leghista: “Colpa mia? Incapace, si dimetta“. Nel frattempo, la Procura di Bari ha formalmente aperto un’indagine per associazione terroristica sull’attentatore 21enne di Nizza, di origini tunisine, sbarcato a Lampedusa a fine settembre e che il 9 ottobre sarebbe transitato nel capoluogo pugliese dopo essere sbarcato dalla nave quarantena Rhapsody.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -