Bari: sopralluogo del Presidente Emiliano nel padiglione dove sorgerà il reparto di terapia intensiva Covid

“Sono cominciati i lavori per la realizzazione del nuovo reparto di terapia intensiva Covid all’interno dei padiglioni della Fiera del Levante di Bari. Questi lavori  ci daranno la possibilità, in 45 giorni da contratto, di avere a disposizione ulteriori 160 posti per la terapia intensiva, che si aggiungono alla rete già esistente, e di concentrare in un’unica grande struttura i casi Covid, organizzando in maniera ottimale il lavoro di anestesisti, infermieri, operatori sanitari specializzati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo intervento non serve all’emergenza in senso tecnico, perché attualmente il tasso di riempimento delle nostre terapie intensive ci consente di sopportare il carico in modo adeguato ed in sicurezza, ma serve a trasformare nuovamente e nel più breve tempo possibile i grandi ospedali della Puglia in strutture per la cura delle altre malattie e per gli interventi chirurgici diversi dal Covid. La struttura, composta da moduli riutilizzabili che potranno essere in futuro riallocati, sarà allestita con i necessari servizi di supporto – laboratorio analisi, sala operatoria, radiologia e TAC – che entreranno a far parte della colonna mobile regionale della protezione civile”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha effettuato oggi un sopralluogo con il dirigente della sezione Protezione civile Mario Lerario nei padiglioni all’interno della Fiera del Levante dove sorgerà il nuovo reparto di terapia intensiva Covid.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Inoltre, scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp dell’area metropolitana di Bari (clicca qui per accedervi) per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui. E’ anche possibile inviare immagini ed osservazioni all’indirizzo redazione@pugliareporter.com.

- Prosegue dopo la pubblicità -