Bari: ecco come sarà la nuova costa sud tra Pane e pomodoro e Torre Quetta

“Esiste una zona della nostra città, il tratto di costa tra Pane e Pomodoro e Torre Quetta che in tanti attraversiamo, passeggiando o correndo, senza però viverla veramente. Perché è una zona degradata, non attrezzata e in un tratto anche pericolosa da percorrere. Eppure ci andiamo, perché ci viene naturale, anche se non c’è nulla. In questi mesi abbiamo elaborato uno studio di fattibilità per cercare di immaginare il futuro di quest’area. In questa immagine c’è un primo risultato: un’unica lunga spiaggia da Pane e Pomodoro a Torre Quetta. Un parco sul mare attrezzato con diversi spazi per il fitness, playground dedicati agli sport sulla sabbia, campi da paddle, grandi pontili su cui prendere il sole e un percorso dedicato a passeggiate e corse a piedi o in bicicletta. I lavori saranno finanziati dai fondi Pon Metro ed entro la fine del 2021 avremo il progetto esecutivo che ci permetterà di fare la gara per l’affidamento degli interventi. Non succederà domani, nessuna opera comparirà quest’estate ma oggi possiamo dire di essere partiti per davvero!” – dichiarava sui social il Sindaco del capoluogo pugliese lo scorso 3 giugno 2021, quando il primo cittadino barese diffuse questo concept:

Facebook – Antonio Decaro

“Questa è la versione definitiva del masterplan della riqualificazione del lungomare di San Cataldo che discuteremo con i residenti nei prossimi giorni. In questi mesi abbiamo lavorato insieme ai progettisti per individuare una soluzione che valorizzasse alcuni elementi già presenti nella zona, a partire dal Faro, che sarà circondato da un grande parco con area giochi per i bambini, playground per lo sport all’aperto e una scalinata che lo collegherà al mare. Poi c’è il mare, che deve essere accessibile a tutti con la riqualificazione della spiaggetta sotto la Fiera del Levante. Quest’area deve essere vissuta a pieno dalle famiglie, dagli sportivi e dai turisti. Per questo realizzeremo sulla zona asfaltata tante isole ambientali con sedute in pietra a forma di barche rivolte verso il mare. Se vogliamo davvero valorizzare quella parte di lungomare dobbiamo permettere ai cittadini di viverlo davvero, altrimenti resterà sempre una strada da percorrere in auto che si attraversa per andare da un quartiere all’altro della città. Già nei prossimi giorni ci saranno alcune modifiche alla viabilità sperimentale attuale per cercare di limitare i problemi che legittimamente i residenti stanno lamentando anche in queste ore. Ma non possiamo perdere questa occasione. Dobbiamo far conoscere a tutti la bellezza di San Cataldo.
Le opere sono tutte finanziate ma prima che siano realizzate dobbiamo crederci noi perché nessun cambiamento sulla carta funziona se non siamo noi i primi a cambiare e a voler vedere la nostra città migliorare” – ha poi aggiunto Decaro. La seconda immagine:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/baripuglia. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.

- Prosegue dopo la pubblicità -