Alberobello, la nuova area mercatale non piace a CasAmbulanti “pericolosa e non idonea” – video

Si attendeva il momento della verità ed il momento della verità è arrivato lo scorso giovedì 5 luglio 2021 sull’area mercatale del comune di Alberobello. Nel corso dello sciopero sul piazzale contestato, alla presenza delle Forze dell’Ordine, Polizia Locale e Carabineri, è stato realizzato un lungo dossier audio/video che mette in evidenza le gravissime lacune e la pericolosità di quell’area della quale, ora, se ne chiede l’immediata chiusura per mancanza dei requisiti e per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Nella stessa mattinata, il Responsabile Sindacale è stato convocato presso la Stazione dei Carabinieri ove è stata predisposta la memoria da trasmettere alla Procura con l’Esposto già protocollato alla Stazione settimane fa ed ora all’attenzione della Magistratura che dovrà anche indagare sul possesso delle certificazioni che attestino l’idoneità o meno di quell’area per essere adibita ad attività mercatale. Il leader sindacale Savino Montaruli (CasAmbulanti – UniPuglia), nel corso della Manifestazione autorizzata dalla Questura, ha dichiarato:

“abbiamo assistito a scende drammatiche, in un’area assolutamente pericolosa ed inadeguata. Passaggio di mezzi pesanti all’interno dell’area mercatale e nella zona di collegamento tra il settore alimentare e non alimentare nel piazzale ai confine con la campagna; abbiamo visto e testimoniato la difficoltà e la pericolosità per gli avventori in un’area fortemente trafficata, senza strisce pedonali e senza presidio per gli attraversamenti in arterie stradali ad alta percorrenza, già in passato teatro di sciagure, incidenti anche mortali che ad Alberobello non hanno mai dimenticato. Anche dal punto di vista igienico-sanitario e in relazione alle dimensione dei posteggi, alle distanze di sicurezza tra una postazione e l’altra, addirittura inferiori a quelle delle aree storiche e tradizionali, violando anche le linee guida regionali e le prescrizioni anti Covid-19, quello che è stato testimoniato anche dai servizi giornalistici sul posto è inconfutabile. Tutto questo ed altro ci inducono a CHIEDERE l’immediata interdizione dell’area piazzale Largo Popoleto alla destinazione di area mercatale, anche per motivi di sicurezza e pubblica incolumità. Il Prefetto di Bari, dott.ssa Antonella Bellomo, anche nel corso dell’incontro tenutosi in Prefettura tra il sottoscritto e il Sindaco avv. Michele Longo” – prosegue Montaruli – “venne messa a conoscenza della situazione quindi ci aspettiamo che proprio il Prefetto, a questo punto visto che in tale circostanza anche da parte del Comandante della Polizia Locale e del Vicesindaco vennero negate quelle difficoltà e dichiarata l’idoneità di quell’area ma senza documentarla, disponga il divieto di utilizzo dell’area contestata quindi il conseguenziale ripristino del mercato nella sua area originaria, ancora oggi l’unica ove esistono le concessioni degli operatori del mercato settimanale del giovedì, in Largo Martellotta, Piazza del Popolo e vie adiacenti, idonee e in sicurezza nel rispetto delle norme precauzionali anti Covid-19” – ha concluso Montaruli. Il video diffuso sul wwb dal sindacalista pugliese:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/baripuglia. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.

- Prosegue dopo la pubblicità -