Puglia: a Brindisi inaugurata l’autostrada viaggiante. L’assessore Delle Noci: “un’occasione di sviluppo per le imprese salentine”

Ieri, domenica 12 settembre, la viceministra Teresa Bellanova, ha inaugurato a Brindisi, l’autostrada viaggiante. Al taglio del nastro oltre alla viceministra Teresa Bellanova, il sindaco della città, Riccardo Rossi e l’assessore regionale Alessandro Delli Noci che così ha commentato:  “Accogliamo con entusiasmo l’autostrada viaggiante di Brindisi che consentirà il trasporto delle merci salentine sui binari e non più sulla gomma. Non si tratta soltanto di una buona notizia per la riduzione dell’impatto ambientale che ne deriva ma perché questa importante soluzione si inserisce in un contesto in cui siamo tutti concentrati – pubblico e privato – nella riorganizzazione della logistica del territorio, in cui peraltro insistono le Zes – Zone economiche speciali.

Se vogliamo essere locomotiva del Paese, se intendiamo veramente ridurre il divario col Nord, dobbiamo trovare tutte le soluzione perché il tessuto economico regionale sia sempre più produttivo. E per raggiungere questo obiettivo è necessario migliorare e ampliare le capacità logistiche e trovare soluzioni che – come in questo caso – favoriscano lo sviluppo economico. Brindisi, anche grazie alla presenza del suo porto, sarà sempre di più un importante hub per la distribuzione delle merci in Italia e in Europa. Ci auguriamo di poter aggiungere presto lo scalo di Surbo, il cui bando per la vendita da parte di Rfi scadrà il prossimo novembre”. Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/pugliareporter. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui.

- Prosegue dopo la pubblicità -