Artista madonnaro morto a Lecce, arrestato un giovane di origini extracomunitarie. La prima ricostruzione

Svolta nelle indagini della tragica morte di Leonardo Vitale, artista madonnaro deceduto in ospedale dopo essere stato ritrovato in una pozza di sangue nel leccese:

A seguito di un interrogatorio, infatti, gli uomini della locale Questura hanno comunicato di aver individuato in un 29enne di origini senegalesi le responsabilità di una tentata rapina avvenuta nelle stesse ore ai danni del 69enne. Il cittadino di origini senegalesi è stato pertanto arrestato dagli agenti della Squadra mobile, mentre la salma di Vitale, dopo l’autopsia, sarà riportata al comune di Oria – sua città d’origine – dove si svolgeranno i funerali. Questa la prima ricostruzione dell’accaduto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

I fatti risalgono alla serata dello scorso 7 ottobre 2021, quando la vittima era stata notata dal senegalese di un locale specializzato nella produzione di kebab. Notanto la presenza di denaro in contante nel portafogli del 69enne, il 29enne ha così deciso di seguire Vitale, sorprendendolo alle spalle in via don Bosco dove la vittima è caduta urtando violentemente alla testa dopo essere stata strattonata. Senza impossessarsi dei soldi, il senegalese si è poi dato alla fuga facendo perdere le tracce. Si avviò così una disperata macchina dei soccorsi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Notato da qualcuno, l’uomo in difficoltà è stato segnalato agli operatori sanitari che, giunti sul luogo dell’accaduto, hanno ritrovato il 69enne in una pozza di sangue. Trasportato d’urgenza in ospedale, Vitale è poi deceduto dopo essere entrato in coma, colpito ad un ematoma formatosi all’altezza della tesat. Fondamentali per la ricostruzione delle dinamiche sarebbero state le analisi approfondite delle immagini registrate dai locali impianti di videosorveglianza posti in zona. Ad Oria l’intera comunità è in lutto per la grave perdità.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/pugliareporter. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Ricordiamo inoltre che è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Lecce. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -