Puglia: bambino di 9 anni si impiccò nella sua stanzetta, si sospetta gioco online

Fu trovato impiccato nella sua stanza lo scorso 25 gennaio, un bambino di appena 9 anni a Bari nel quartiere San Girolamo. Si era impiccato con una corda attaccata ad un attaccapanni. In seguito alle indagini effettuate, si sospetta che ciò che ha portato il bambino ad un simile gesto, possa essere stato un gioco estremo online, più precisamente il gioco chiamato “Jonathan Galindo” che spingerebbe gli utenti a prove estreme sino al punto di uccidersi.

Pare che il bambino, qualche giorno prima di morire, avrebbe confidato ad alcuni amici di avere paura di qualcuno che lo aveva minacciato di andarlo a prendere di notte se non avesse fatto quello che gli chiedeva. La Procura di Bari, dopo aver avuto dall’autopsia la conferma della morte per soffocamento e aver passato al setaccio tutti i dispositivi digitali presenti in casa senza trovare tracce, sta tentando la strada della rogatoria internazionale in Irlanda per ottenere la cronologia dei video ai quali il bambino ha avuto accesso su youtube. Al momento si indaga per istigazione al suicidio a carico di ignoti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/baripuglia. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -