Puglia: violenze sessuali e maltrattamenti su figlia minorenne, lei fugge dal nonno. Arrestato a Firenze il padre del foggiano. La vittima “picchiata anche con la cintura”

Una storia drammatica fatta di violenze ed abusi sessuali quella ricostruita dai militari dell’Arma dei Carabinieri che nei giorni scorsi hanno provveduto ad arrestare un uomo nel foggiano:

Stando a quanto raccolto nel corso delle indagini dei carabinieri della compagnia di Vico del Gargano – avviate a seguito della fuga di una ragazza minorenne dalla propria abitazione – un uomo del posto avrebbe consumato tra le mura domestiche violenze sessuali, vessazioni, minacce e ingiurie. Tra le violenze segnalate, persino tremende “punizioni corporali” avvenute mediante l’utilizzo di una cinghia. Episodi gravi che hanno spinto la locale Procura della Repubblica a far partire le indagini:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mentre la giovane vittima si era rifugiata presso l’abitazione del nonno, il padre violento si è poi allontanato dal proprio luogo di origine. Grazie alle indagini, i Carabinieri hanno individuato il violento a Firenze, fermato dal reparto operativo del comando provinciale disposto dagli inquirenti. Il padre della minorenne è stato così tratto in arresto per i reati di violenza sessuale e maltrattamenti contro i familliari dopo essere stato raggiunto dalla misura del fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. In particolare, il soggetto è stato sottoposto ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la commissione dei gravi delitti di violenza sessuale (art.609 bis-ter), maltrattamenti contro familiari e/o conviventi (art. 572 c.p.), aggravati dalla continuazione e commessi nei riguardi di una minore, abusando delle relazioni domestiche con la figlia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news della Provincia di Foggia in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/NewsFoggia. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche aderire al gruppo Whatsapp della provincia di Foggia.

- Prosegue dopo la pubblicità -