Carabiniere accusato di pedopornografia, trovate migliaia di foto e video. Il processo a Bari

E’ cominciato davanti ai giudici del Tribunale di Bari il processo che vede coinvolto un Appuntato dell’Arma dei Carabinieri accusato di pedopornografia:

Stando all’accusa, l’uomo si sarebbe servito del Dark Web e di altri strumenti informatici per reperire oltre 97.000 foto ed oltre 40 filmati contenenti materiale riguardante attività sessuali che coinvolgevano soggetti minorenni. La scoperta è stata effettuata da un collega del militare:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando alla prima ricostruzione – resa nota anche nel corso di un servizio televisivo diffuso online, cui link riportiamo qui sotto – la scoperta sarebbe stata effettuata da un collega del militare durante l’utilizzo di una penna usb all’interno della quale l’appuntato avrebbe nascosto parte del materiale sotto inchiesta. L’appuntato è accusato anche del reato di peculato poichè il militare si sarebbe servito anche dei dispositivi in dotazione dall’Arma per reperire e visionare il materiale incriminato. A tal proposito, riportiamo qui sottoil link di un servizio televisivo diffuso online:

- Prosegue dopo la pubblicità -

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL LINK DEL SERVIZIO TELEVISIVO

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/pugliareporter. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui.