Puglia: a Canne della Battaglia prestigioso riconoscimento di “Sede Storica” conferito durante il Congresso nazionale dell’Archeoclub d’Italia a Roma

Prestigioso riconoscimento di “Sede Storica” per Canne della Battaglia Barletta conferito durante il Congresso nazionale dell’Archeoclub d’Italia svoltosi venerdì 22 ottobre a Roma presso l’Università La Sapienza nel 50° di fondazione con l’intervento di eminenti personalità della Cultura italiana e testimonianze in presa diretta sulla “ripartenza” post pandemia nel quadro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza a favore anche del turismo culturale. Per decisione del Consiglio direttivo, la Presidenza nazionale ha inteso premiare ben 30 sedi storiche consegnando loro il riconoscimento “Chiave di volta” consistente in un’artistica formella raffigurante il logo delle “nozze doro” di Archeoclub d’Italia per il suo mezzo secolo a servizio della Cultura all’insegna del Volontariato attivo e propulsivo. Il premio è stato consegnato all’attuale Presidente di Sede, il giornalista Nino Vinella, ed al prof. Costantino Palmitessa, già componente del Collegio nazionale Revisori dei conti.

La Provincia di Barletta Andria Trani è stata ben rappresentata dalle Sedi di Canne della Battaglia Barletta, San Ferdinando e Trinitapoli, oltre a Rutigliano per la Puglia, mentre in tutta Italia il riconoscimento è andato alle Sedi locali di Acerra, Atella, Avezzano, Camerino, Castel di Sangro, Catania, Cerignola, Chieti, Crecchio, Fabriano, Formello, Gela, Jesi, L’Aquila, Lentini, Massa Lubrense, Monte Compatri, Morrovalle, Nola, Perugia, Pescara, Roma, Senigallia, Sulmona, Termoli, Terracina, Torre Annunziata, Venezia. Nata ufficialmente il 20 maggio 1980, la Sede barlettana – dal 2017 riconosciuta nella rinnovata struttura associativa nazionale con l’attuale denominazione “Archeoclub d’Italia APS Canne della Battaglia Barletta” quale Associazione di Promozione Sociale Ente di Terzo Settore al servizio dei Beni Culturali ed Ambientali, membro della Consulta comunale per la salvaguardia dell’ambiente, del territorio e dei beni culturali, ambientali e architettonici – fu inaugurata il 21 febbraio 1981 e seguita dalla mostra storico – documentaristica di vecchie vedute della città “Barletta Ieri” (30 Aprile – 17 Maggio 1981) curata dal compianto socio fondatore Ruggiero Moschese. Numerose e sempre qualificate le iniziative finalizzate anche ad interventi di manutenzione, di restauro e a sponsorizzazioni per il recupero dei nostri beni culturali. Nel primo anno di attività, Barletta quale sede del Comitato Regionale Pugliese, nel 1990 aderisce al Comitato Cittadino per le Isole Pedonali e nel 1991 al F.R.E.D. (Forum Recupero Ex Distilleria) mentre nel 1992 si iscrive all’Albo Comunale delle Associazioni, nel 1996 aderisce al Comitato Associazioni Barlettane (C.A.B.), nel 2000 al Forum delle Associazioni e nel 2003 è componente del Consiglio Comunale delle Donne.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ha sempre aderito alle iniziative proposte dalla Presidenza Nazionale come Operazione Conoscenza, Campi di ricerca archeologica, Chiese aperte, Giornate dell’Archeologia. In questi mesi del 2021, diversificate le attività in sinergia con altre realtà associative del Territorio fra cui l’animazione didattica di archeologia sperimentale con l’Associazione Mos Maiorum (Roma) al Parco archeologico di Canne della Battaglia d’intesa con la Direzione regionale Musei Puglia e tradizionale appuntamento per l’anniversario della Battaglia di Canne alla Stazioncina sulla Barletta-Spinazzola con annullo filatelico di Poste Italiane Spa e cartolina celebrativa.

- Prosegue dopo la pubblicità -