A Barletta un “cavalluccio marino” ma è una condanna a morte per delfini, pesci ed uccelli. Difendiamo il mare e i suoi abitanti dai rifiuti in plastica!

In questo periodo, passeggiare sul lungomare, nonostante l’estate sia lontana, può rivelarsi comunque un’esperienza particolarmente piacevole (tempo permettendo!). Purtroppo, oltre a conchiglie e resti di alghe, sul bagnasciuga e sulla sabbia asciutta situata nelle sue vicinanze, è possibile individuare anche svariati rifiuti in plastica, segno della precedente stagione balneare:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quello che, almeno apparentemente, potrebbe sembrare un innocuo giocattolo per bambini, può rivelarsi facilmente una vera e propria condanna a morte per uccelli, pesci, mammiferi acquatici (come i delfini) ed altri animali che potrebbero ingerire accidentalmente questi rifiuti. Anche se daneggiati, questi rifiuti potrebbero comunque rappresentare un grave problema:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

Una volta spezzettati in minuscoli pezzi, infatti, questi rifiuti di plastica potrebbero causare il pericoloso fenomeno noto come “lacrime di sirena“, ovvero tanti minuscoli pezzettini di plastica e microplastica che potrebbero facilmente causare intossicazione dei pesci che poi portiamo a tavola. Fenomeni che vanno dunque contrastati sia con i controlli che con la corretta sensibilizzazione nei confronti di persone adulte e bambini. A questo, poi, si aggiungono le importanti iniziative di pulizia di spiagge e fondali marini da parte di volontari e professionisti del settore. Il blog di PugliaReporter.com continuerà a diffondere questo genere di informazioni al fine da incientivare la cultura del rispetto per l’ambiente in cui viviamo (e per i suoi abitanti). In questo caso, il giocattolo a forma di cavalluccio marino è stato raccolto e conferito nell’apposito bidone per la raccolta rifiuti, ma, molto probabilmente, molti altri rifiuti giacciono sulla spiaggia e nei fondali, in attesa di essere recuperati.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricordiamo che è possibile ricevere i link di tutte le news riguardanti la Provincia di Barletta-Andria-Trani dall’app gratuita Telegram cliccando sul link al canale https://t.me/andriabarlettatrani. Per gli utenti Facebook, invece, è possibile cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/PugliaReporter. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.