La Puglia accende il Capodanno a Dubai al ritmo della pizzica con “La Notte della Taranta” – VIDEO

La Puglia sarà protagonista della notte più magica dell’anno con La Notte della Taranta. Tre i prestigiosi appuntamenti in programma il 30 e 31 dicembre nella vetrina mondiale di progetti, idee e modelli innovativi. Obiettivo: far conoscere l’eccellenza culturale e le destinazioni turistiche della regione Puglia al grande pubblico con alto potenziale di spesa dell’esposizione universale che ospita 192 nazioni e ha già superato 7 milioni di visitatori. ”La presenza di Pugliapromozione a Dubai fa parte della nuova strategia di riposizionamento del brand Puglia sui mercati internazionali in previsione della riapertura dei flussi turistici, dopo le restrizioni imposte dalle autorità a causa della pandemia da Covid 19 – dice Luca Scandale, direttore generale di Pugliapromozione – . Questa azione della Puglia, si inserisce nel quadro più ampio di quella nazionale messa in campo dall’ENIT – Agenzia Italiana per il Turismo per il rilancio della destinazione Italia. Secondo i più recenti dati ENIT l’Italia risulta essere la destinazione del segmento lusso più ambita al mondo, non solo per la ricchezza e varietà della sua offerta culturale e di alta gamma, ma anche in funzione della capacità mostrata nella gestione della pandemia con la garanzia di alti standard di sicurezza sanitaria offerti ai viaggiatori nazionali e internazionali”.

“La collaborazione di Pugliapromozione – prosegue il direttore generale Luca Scandalecon Fondazione La Notte della Taranta permette di rafforzare la partnership istituzionale nella promozione della destinazione Puglia sui nuovi mercati emergenti”. La scelta dell’Italia e dell’Arabia Saudita di ospitare la Notte della Taranta nello scenario più importante dell’Esposizione Universale decreta il successo incomparabile dell’Orchestra Popolare come realtà internazionale della World Music che dialoga con i popoli del mondo attraverso il linguaggio identitario della pizzica – sottolinea Massimo Manera, presidente della Fondazione Notte della Taranta – . La ricerca sul campo, frutto della collaborazione con il gruppo popolare saudita, sancisce ancora una volta la visione della Fondazione: portare la musica e la danza del Salento nel futuro. Non a caso, suoneremo e danzeremo sotto la cupola dell’Expo, Al Wals Plaza che significa, connessione”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

IL 30 DICEMBRE – Nel Padiglione dell’Arabia Saudita ci sarà il primo spettacolo con l’Orchestra Popolare e il Saudi Folklore Performance Group che fonderanno i ritmi ancestrali della tradizione popolare araba e salentina in due appuntamenti: alle ore 18.30 e alle ore 19.30 in scena il vibrante spettacolo con la danza di varie regioni arabe “Al Khubaiti” e la “Pizzica d’amore” del Salento. Sarà il primo grande appuntamento internazionale dall’inizio della pandemia. IL 31 DICEMBRE – Alle ore 16.30 La Notte della Taranta incanterà il pubblico di Expo 2020 Dubai nell’iconica All Wasl Plaza. Un live strutturato come una grande festa popolare, un’immensa ronda inclusiva che racconta la bellezza della Puglia con le ipnotiche sonorità del tamburello dal Gargano al Salento. Sarà un countdown a ritmo di pizzica il Capodanno del Padiglione Italia che ha scelto la Puglia per dare il benvenuto al nuovo anno tra la magnificenza dell’arte italiana. L’Orchestra Popolare dalle ore 23.30 scandirà l’attesa della mezzanotte tricolore mentre il cielo di Dubai si colorerà dei fuochi d’artificio lanciati dal Burj Kahlifa. Uno straordinario concerto con Consuelo Alfieri (voce, organetto e tamburello), Salvatore Cavallo Galeanda (voce e tamburello), Giuseppe Astore (violino), Attilio Turrisi (chitarra battente), Leonardo Cordella (organetto), Carlo De Pascali (tamburello) e i ballerini Lucia Scarabino, Serena Pellegrino, Ludovica Morleo, Stefano Campagna, Fabrizio Nigro e il coreografo Mattia Politi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nella prima Esposizione Universale della storia ospitata nella regione del Medio Oriente, Africa e Asia del Sud, la Puglia accende il Capodanno per milioni di visitatori con tre spettacoli eccezionali, colorati dai tamburelli e dai foulard delle danzatrici. Si potranno seguire gli eventi di Dubai attraverso gli hashtag ufficiali #WeArein Puglia #nottedellataranta ma, rispetto all’Italia, il fuso orario prevede 3 ore in più a Dubai. Ad esempio, gli eventi alle 18.30 negli Emirati, per l’Italia significa alle ore 21.30 e così via. Capodanno a Expo 2020 Dubai è un progetto sostenuto da Regione Puglia, Puglia Promozione in collaborazione con Fondazione La Notte della Taranta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La Notte della Taranta è il più grande e importante festival di musica popolare d’Europa e nel 2022 celebrerà 25 anni di storia. Dal 1998 La Notte della Taranta ha reso possibile la valorizzazione e la diffusione internazionale della musica e della danza del Salento: la pizzica. Appuntamento annuale estivo, richiama a Melpignano piccolo centro della Grecìa salentina, migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo. Un vero e proprio rito dove la forza ancestrale del tamburello trasforma la notte di musica in una grande comunità danzante e libera. La pizzica è un ballo appartenente alla famiglia delle tarantelle utilizzata nel passato come cura per le “tarantate”, donne disagiate che secondo la credenza popolare venivano pizzicate dal ragno velenoso. Una piccola orchestrina e il ballo della pizzica con l’intercessione di San Paolo e altri santi, sempre secondo la credenza popolare, portavano alla guarigione. Il fenomeno socio-antropologico del tarantismo è ben descritto da Ernesto De Martino nel suo “La terra del rimorso”.

Oggi il popolo della Taranta non crede più al leggendario morso della tarantola ma il ragno è diventato il simbolo che crea un rituale nuovo e contemporaneo intorno alla divinità zoomorfa: la Taranta. Non c’è più esorcismo ma adorcismo intorno al Dio che balla. Chi arriva a Melpignano o balla la pizzica in ogni parte del mondo non ha più bisogno di essere aggredito da un elemento esterno per condividere il rituale. Non c’è nel nostro tempo il dispositivo del tarantismo ma La Notte della Taranta è stato il volano scatenante di un nuovo modo di concepire la danza e la musica del Salento e il Concertone è l’accensione del fuoco votivo di questo moderno raduno che si conclude ogni anno alle prime luci dell’alba. Video:

- Prosegue dopo la pubblicità -