Puglia: vendeva alimenti online senza documentazione autorizzatoria. Sanzione di 5mila euro a 61enne nel barese

I Carabinieri del N.A.S. di Bari, nell’ambito del monitoraggio delle piattaforme dedite all’e-commerce alimentare, hanno individuato un’attività all’ingrosso di Rutigliano, dedita alla vendita diretta ed alla commercializzazione on line di dolci, pasta e snack vari, in assenza della documentazione autorizzatoria prevista dalla legge regionale. Pertanto, alla titolare, una 61enne del luogo, è stata comminata una sanzione pecuniaria di 5.000 Euro, mentre la piattaforma digitale è stata segnalata all’Autorità Amministrativa per i provvedimenti di competenza.

Il mercato delle vendite in rete, in Italia, è cresciuto esponenzialmente, negli ultimi anni ed una delle categorie che si è sviluppata maggiormente è quella del settore alimentare. Di qui, la necessità di un controllo costante del web da parte dei Carabinieri dei NAS, affinché sia sempre garantito il rispetto delle norme e della sicurezza dei prodotti.

Riguardo il blog di PugliaReporter.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/pugliareporter< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/puglia_reporter< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su Facebook.com/PugliaReporter e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/pugliareporter<.  Sempre attraverso Telegram è inoltre possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo Whatsapp per la ricezione dei nostri link cliccando qui.